Lettera di don Claudio Mainini in occasione del X anniversario dell’Associazione Mambre

don claudio

Volevo esprimere un breve pensiero a margine di una tappa significativa del vostro cammino come amicizia. Ho sempre ritenuto una fortuna aver avuto la presenza della vostra Associazione Mambre in parrocchia. Siamo arrivati quasi insieme. Con voi famiglie ho cercato di creare subito un buon legame senza paura di schiacciarci o di oscurarci.

Ci siamo incontrati sapendo valorizzare le ricchezze di ciascuno nel rispetto delle proprie autonomie, consapevole che la parrocchia deve non fagocitare ma aiutare a crescere ciascuno nella propria indipendenza e nel proprio carisma.

Ho sempre creduto anche dell'importanza della famiglia e dei laici nella vita della parrocchia, dove la parrocchia è al servizio della crescita e del saper valorizzare nel rispetto di ciascuno i doni e la ricchezza che ognuno ha, forse purtroppo non sono stato capace di realizzare questo, forse il cammino di una Chiesa non ancora capace di rischiare, però un po' di strada si è fatta, anche imparando ad ascoltare e a capire le obiezioni di ciascuno. Tutto questo ci ha permesso di aiutarci e di saper collaborare nel pieno rispetto dell'altro. Sono stati anni molto ricchi tra alti e bassi, tentativi positivi e alcuni fallimenti, ma tutto questo fa parte del cammino soprattutto di un’associazione appena nata che sta imparando a camminare. Per me è stata una ricchezza sia per la collaborazione sia per le proposte ricche che sono state fatte in questi anni e che spero continueranno ad essere proposte, l'entusiasmo dell'inizio non deve venir mai meno, anzi deve sempre più maturare e fortificarsi grazie anche alle tante prove che ci sono nel cammino. Mi dispiace che queste proposte non sono state sfruttate come dono e ricchezza dalla frazione, ma penso che il tempo possa aiutare a sentire la vostra associazione dentro anche il cammino della piccola, ma ricca di iniziative, frazione di Vigano. 

Un altro aspetto che ho apprezzato molto anche se io sono stato un po' ai margini è stato quello dell'accoglienza di tante famiglie o persone di varie nazionalità. Anche se tante volte si sentiva la fatica della diversità di cultura restava comunque la ricchezza del confronto e dell'imparare a conoscere e a rispettare l'altro nella sua diversità. Questo aspetto non è così scontato ed oggi che io mi ritrovo in un paese che non è il mio, in una cultura che è molto distante dalla mia capisco quanto è importante il confronto e il sentirsi accettati nella propria diversità sia di colore della pelle che nella lingua e nel pensiero. Ringrazio te: Silvano e Daniela, Marco ed Anna, Paolo ed Elena con Teresa e Chiara per il cammino che mi avete permesso di fare insieme, vi ringrazio per le tante cose che ho imparato, perché mi avete aiutato nel mio cammino come parroco e mi avete aiutato a tenere sempre aperto il pensiero e il cuore per non correre il rischio di chiudersi e di soffocare nelle piccole cose che tante volte i ritmi della nostra vita ci portano.Vi ringrazio per i tanti inviti, per le cene e per le feste vissute insieme. L'augurio è che questa esperienza continui e possa portare frutto e il desiderio da parte di altre famiglie di condividere questa esperienza. Possano le famiglie riscoprire sempre di più la bellezza e la necessità di sostenersi vicendevolmente anche se con le ovvie difficoltà dovute alla diversità di carattere di ciascuno. Che l'associazione Mambre sia un piccolo seme e segno di questa necessità e bellezza. Grazie di cuore per tutto.     

Don Claudio

Chi siamo

Mambre è un'associazione di famiglie che, accomunate da un desiderio di solidarietà, offrono concrete occasioni di accoglienza a persone in difficoltà e promuovono la riscoperta e l'attualizzazione dei valori evangelici anche attraverso incontri di riflessione catechetica e culturale.   [Leggi tutto...]

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su Approfondisci